B&B Alla Melagrana
via G.B. Salvi, 39 • Rodengo Saiano • BS
Tel. +39 030.6810059 • Cel. +39 3404137685
info@allamelagrana.it

Rodengo Saiano è un paese situato nel cuore della Franciacorta che cela tesori storici, artistici e culturali.

Nota in tutta Italia è la famosa Abbazia Olivetana di San Nicola, che ospita una congregazione di monaci benedettini e vanta molte opere artistiche di grande pregio.

Non solo, questo paese vanta anche molti altri edifici storici, tra cui Villa Fenaroli, Villa Maria, Villa Masperoni e il calvario Santa Maria degli Angeli.

Rodengo Saiano è attraversato dalla Strada del Vino (potrete quindi facilmente raggiungere molte cantine vinicole della zona) e fa parte anche del Parco delle colline (costituito da un insieme di ambienti diversificati tra loro che è necessario tutelare) che ospita molti percorsi per gli appassionati di Montan Bike (suggeriamo la famosa gara “Granfondo Parco delle Colline”).

A soli 3,5 Km si trova il famoso Franciacorta Outlet Village che conta ben 160 negozi delle più famose marche internazionali, oltre ad offrire zone ristoro e aree dedicate ai più piccoli.
 

A pochi passi dallo shopping puoi visitare il MUSIL, il Museo sull’Industria e il Lavoro.


Rodengo Saiano dista 3 Km circa dalla Clinica “San Rocco” di Ome.


Il Lago d’Iseo, rinomata meta turistica, si raggiunge in pochi minuti (10 Km), così come la riserva naturale Torbiere del Sebino (7 Km) che si trova a sud del Lago d’Iseo ed ospita diverse specie di flora e fauna.

La città di Brescia, capoluogo della Provincia, patrimonio mondiale Unesco, si trova a 14 Km da Rodengo Saiano e merita una visita. Consigliamo il Museo di Santa Giulia, il Castello, il Capitolium, la Rotonda (Duomo vecchio) e il Duomo Nuovo.

Ci sono numerosi castelli in Franciacorta.

Il Castello di Passirano, considerato il meglio conservato in Lombardia, risale al IV-XV secolo, quando i Comuni si dotarono di una rocca-rifugio. La costruzione recintata da una fossa d'acqua ora coperta, presenta tre torri. Una di queste è detta “La Specola” perché nel 1700 vi si tenevano osservazioni astronomiche. Attualmente ospita una azienda vinicola.

Poco distante il Castello di Erbusco, costruito attorno ad una pieve, di cui oggi rimangono solo il portale con le feritoie e il ponte levatoio.

Il Castello Odofredi di Iseo fu costruito intorno al 1000. Distrutto dai Ghibellini camuni fu ricostruito dai Visconti. Dal 1585 al 1797 si trasformò in un convento dei frati cappuccini. Oggi è sede della biblioteca civica.

VALCAMONICA - INCISIONI RUPESTRI

Le incisioni rupestri della Valcamonica sono considerate l’esempio di arte rupestre più importante d’Europa. La più alta concentrazione di rocce istoriate della Valle si trova a Capo di Ponte. A seguito degli studi degli anni ’20 e ’30, la Soprintendenza archeologica della Lombardia ha istituito il Parco Nazionale di Naquane nel 1958. Nel 1979 le incisioni della Valcamonica sono diventate il primo sito italiano Patrimonio dell’Umanità sotto la tutela dell’Unesco.